Comunità Montana Alta Valle Brembana Stemma della comunità Montana
  • Isola di Fondra Isola di Fondra
  • Piazza Brembana Piazza Brembana
  • Sedrina Sedrina
  • Costa Serina Costa Serina
  • Serina Serina
  • Piazzatorre Piazzatorre
  • Taleggio Taleggio
  • Valnegra Valnegra

Salta il menu

Piano triennale per la prevenzione della corruzione

icona per la stampa della pagina

La Legge 6 novembre 2012, n. 190 recante "Disposizione per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amminitrazione", prescrive che tutte le pubbliche amministrazionii debbono dotarsi di un "piano per la prevenzione della corruzione". L'articolo 1, commi 9 e 10, della L. 190/2012 dettaglia il contenuto necessario del piano di anticorruzione, individuando i seguenti principi:

- individuare le attività nell’ambito delle quali è più elevato il rischio di corruzione, anche raccogliendo le proposte dei dirigenti, elaborate nell’esercizio delle competenze previste dall’articolo 16, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;

- prevedere, per le attività individuate ai sensi della lettera a), meccanismi di formazione, attuazione e controllo delle decisioni idonei a prevenire il rischio di corruzione;

- prevedere, con particolare riguardo alle attività individuate ai sensi della lettera a), obblighi di informazione nei confronti del responsabile, individuato ai sensi del comma 7, chiamato a vigilare sul funzionamento e sull’osservanza del piano;

- monitorare il rispetto dei termini, previsti dalla legge o dai regolamenti, per la conclusione dei procedimenti;

- monitorare i rapporti tra l’amministrazione e i soggetti che con la stessa stipulano contratti o che sono interessati a procedimenti di autorizzazione, concessione o erogazione di vantaggi economici di qualunque genere, anche verificando eventuali relazioni di parentela o affinità sussistenti tra i titolari, gli amministratori, i soci e i dipendenti degli stessi soggetti e i dirigenti e i dipendenti dell’amministrazione;

- individuare specifici obblighi di trasparenza ulteriori rispetto a quelli previsti da disposizioni di legge.

Responsabile della prevenzione della corruzione in aggiornamento

Allegati - IN AGGIORNAMENTO

Decreto di nomina Responsabile della prevenzione della corruzione (FINO AL 30.11.2014)
Circolare CIVIT n. 1/2013
Delibera approvazione piano anticorruzione G.E. n. 7-2 del 23.01.2014
Piano triennale anticorruzione 2014 -2016
Delibera approvazione incarichi esterni G.E. n. 6-2 del 23.01.2014
Decreto di nomina responsabile anticorruzione (dal 01.01.2014)
Delibera approvazione piano anticorruzione G.E. n. 4/3 del 27.01.2015
Piano triennale anticorruzione 2015-2017
Delibera approvazione piano anticorruzione G.E. n. 4/3 del 27.01.2016
Piano triennale anticorruzione 2016-2018
Delibera approvazione piano anticorruzione G.E. n. 2/3 del 24.01.2017
Piano triennale anticorruzione 2017-2019
ANNO 2013 - SCHEDA RELAZIONE RESPONSABILE ANTICORRUZIONE
ANNO 2014 - SCHEDA RELAZIONE RESPONSABILE ANTICORRUZIONE
ANNO 2014 - RELAZIONE RESPONSABILE ANTICORRUZIONE
ANNO 2015 - SCHEDA RELAZIONE RESPONSABILE ANTICORRUZIONE
ANNO 2015 - RELAZIONE RESPONSABILE ANTICORRUZIONE
ANNO 2016 - SCHEDA RELAZIONE RESPONSABILE ANTICORRUZIONE
ANNO 2016 - RELAZIONE RESPONSABILE ANTICORRUZIONE
DELIBERA ASSEMBLEARE N. 7 DEL 20.05.2016 - PIANO TRIENNALE DELLA PREVENZIONE E CORRUZIONE - LINEE DI INDIRIZZO