Comunità Montana Alta Valle Brembana Stemma della comunità Montana

Salta il menu

Servizi per la scuola

Ufficio di riferimento: Ufficio Servizi Sociali icona per la stampa della pagina

I progetti e i servizi dell’extrascuola sono un insieme di iniziative diversamente denominate (spazi compiti, non solo compiti, laboratori…), promosse da vari soggetti (enti locali, parrocchie, cooperative, ecc.), rivolte a ragazzi della scuola primaria e secondaria che propongono, in orario pomeridiano, attività di supporto scolastico spesso associate ad attività di tipo ludico, ricreativo e animativo, espressivo e culturale con la possibilità di sperimentare relazioni con coetanei e con adulti, valorizzando molte delle risorse educative “naturali” di un territorio: genitori, insegnanti, volontari, giovani, educatori, ecc.
Questi progetti si collocano in una posizione potenzialmente strategica per le politiche sociali rivolte ai minori e costituiscono uno straordinario bacino di opportunità di sviluppo di politiche orientate alla costruzione di comunità competenti. Negli ultimi anni anche in Valle Brembana, si è assistito ad una crescita di questi servizi, segno di un’attenzione crescente nei confronti di questa tipologia di offerta da parte delle istituzioni e dei territori conseguente alla consapevolezza di un bisogno crescente di spazi educativi per i minori nel tempo extrascolastico. Le esperienze di supporto allo studio ben presto si misurano con questioni che non sono limitate al solo bisogno dei bambini e delle bambine di essere seguiti nell’apprendimento scolastico: emergono situazioni concrete di difficoltà di diversa natura e altrettanto rilevanti.
Le carenze nello studio possono derivare dal fatto che i bambini spesso non hanno adeguate occasioni di crescita e di supporti educativi. Accanto al momento dei compiti quindi si prevedono momenti ricreativi e socializzanti. In questo modo i ragazzi imparano, con fatica ma anche con soddisfazione, a scoprire cosa sanno fare, cosa vorrebbero imparare, si abituano a stare con gli altri, a litigare in modo sano e che non faccia male (al corpo e all’animo, a sé e agli altri), a mettersi d’accordo, a diventare gruppo che accoglie, a sentirsi parte di una comunità.
Oltre a offrire un supporto nei compiti, questi progetti investono energie per: promuovere la motivazione allo studio e sostenere l’autostima, incrementare le competenze relazionali e le abilità di lavoro cooperativo, sviluppare la consapevolezza rispetto alle proprie capacità. Ma le capacità personali, per essere adeguatamente sviluppate, spesso richiedono di essere notate, riconosciute, curate e valorizzate nella relazione con l’altro. La presenza degli spazi all’interno delle comunità richiama la necessaria presenza di “legàmi”, che nel territorio si esplicano a tre livelli tra le persone, i gruppi e le istituzioni. L’efficacia di questi interventi si evidenzia dove questi si basano su una condivisione della progettazione e della attuazione da parte di famiglie, scuole e territorio e all’interno delle politiche locali dei Comuni e dell’Ambito.