Comunità Montana Alta Valle Brembana Stemma della comunità Montana

Salta il menu

Tutela Minori

Ufficio di riferimento: Ufficio Servizi Sociali icona per la stampa della pagina

L’art. 4 della L.R. N.34 del 14 dicembre 2004 attribuisce ai comuni le funzioni inerenti i servizi sociali rivolti ai minori che esercitano in forma associata a livello di ambito territoriale, nelle diverse forme giuridiche previste dalla normativa vigente e secondo gli assetti più funzionali alla gestione.

Quando si parla di tutela minori, si intende l’insieme delle attività volte ad assicurare la cura, la tutela del minori, laddove la famiglia non sia in grado di provvedere adeguatamente alla sua crescita, al suo sviluppo, garantendo ove possibile la permanenza anche con adeguati supporti all’interno della famiglia.

In questa visione più ampia, l’Ufficio di Tutela Minori non può di fatto limitarsi alla sola presa in carico e gestione degli interventi previsti dall’Autorità Giudiziaria, ma deve saper entrare in rete, utilizzando le risorse tecniche proprie del servizio, Assistenti Sociali, Educatori, Psicologi, Assistenti Educatori, tuttele agenzie educative presenti sul territorio, per condividere e predisporre progetti di cura, sostegno, prevenzioni rivolti ai nuclei famigliari e ai minori in difficoltà.

L’Ufficio di Tutela Minori, sarà composto da un Responsabile dell’Ufficio che coincide con il Responsabile dei Servizi Sociali, un Coordinator, due assistenti sociali.

La presa in carico da parte degli operatori avviene in seguito alla segnalazione della situazione, da parte, delle scuole, delle assistenti sociali dei comuni che svolgono servizio di segretariato sociale, agenzie del territorio, privato sociale o per accesso diretto del cittadino, oppure su indicazioni diretta dell’autorità giudiziaria.

Verrà garantita dal Coordinatore anche un servizio di consulenza alle scuole o a chi ne fa richiesta per valutare in merito alla possibilità di segnalare o meno la situazione o alle procedure di attivazionemigliori delle autorità giudiziarie competenti.